Naples Shipping Week, 26 settembre – 01 ottobre 2022.

NAPOLI – Sostenibilità ambientale, elettrificazione delle banchine, riutilizzo di strutture abbandonate, gestione dei traffico container, evitare l’aumento delle merci a causa della guerra tra Ucraina e Russia.

Tanti gli argomenti al centro della 5^edizione della Napoli Shipping Week che sarà ospitata alla Stazione Marittima dal 26 settembre al 1 ottobre.

Soddisfatto Giuseppe Grimaldi segretario autorità generale sistema portuale che spiega quale sarà il futuro del porto di Napoli.

ECONOMIA DEL MARE : DAL 26 SETTEMBRE AL VIA LA QUINTA EDIZIONE DELLA NAPLES SHIPPING WEEK – Dal 26 settembre al 1° ottobre 2022 Napoli ospiterà la quinta edizione della Naples Shipping Week, la settimana internazionale dello shipping e della cultura del mare, organizzata dal Propeller Club Port of Naples e Clickutility Team, da sempre importante momento di confronto per la comunità marittima sulle novità in ambito shipping, logistica e innovazione tecnologica. Promossa dal Comune di Napoli e dall’AdSP del Mar Tirreno Centrale, con il supporto istituzionale della Marina Militare e del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera, la settimana offrirà alla città un calendario di 40 eventi per gli operatori del settore e non, tra cui si segnalano: la 14^ edizione di Port&ShippingTech, forum internazionale dedicato all’innovazione tecnologica per lo sviluppo del cluster marittimo, Main Conference della manifestazione; la Cena sul Golfo lungo i binari del futuro, evento conclusivo riservato ai partecipanti della Naples Shipping Week, ospite del Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, patrimonio dell’archeologia industriale italiana.

“Tratto identitario della nostra civiltà, il mare rappresenta da sempre per Napoli un elemento caratterizzante: per la nostra Amministrazione è destinato ad assumere un ruolo sempre più centrale nella nuova visione strategica dell’area urbana – sottolinea Gaetano Manfredi, Sindaco di Napoli. – Lo stiamo dimostrando con una serie di iniziative concrete che aprono sempre più la città verso il mare, dalla nuova piazza Municipio al Molo San Vincenzo fino alla riapertura parziale di Bagnoli. In questo contesto la settimana internazionale dello shipping si colloca come un’ulteriore opportunità, di grande interesse, per esplorare su molteplici fronti le potenzialità di sviluppo che possono scaturire mettendo a reddito la risorsa mare a beneficio di tutto il territorio in termini di vivibilità, turismo, economia e lavoro”.

“Riusciremo anche per quest’edizione – aggiunge Andrea Annunziata, Presidente AdSP Mar Tirreno Centrale – a dare il giusto risalto al nostro sistema portuale ed avere la possibilità, nel corso dei numerosi incontri con i principali attori del cluster marittimo internazionale, di presentare le attività programmatiche dell’Ente sia in riferimento alle risorse del PNRR sia in riferimento allo sviluppo concreto delle ZES per una ripresa piena delle attività portuali e logistiche del Mezzogiorno e dell’intero Paese“

“La Naples Shipping Week – conclude Umberto Masucci, Presidente del Propeller Club Port of Naples – si conferma grande occasione di incontro del Cluster marittimo, portuale e logistico. I 40 eventi tra incontri, convegni, riunioni di Associazioni che si terranno nella nostra Città confermano la centralità di Napoli nel panorama nazionale e internazionale del nostro settore. Vorrei rivolgere un grande Grazie a tutta la squadra pubblica e privata che da un anno lavora per la preparazione di questa settimana, ed un invito a tutta la Città a partecipare ai tanti eventi”.

  • Lunedì 26 settembre, l’apertura della NSW 2022 sarà dedicata al tema dello sviluppo sostenibile delle aree urbane costiere attraverso la valorizzazione della cultura marittima della città, e vedrà la partecipazione di Kitack Lim, Segretario Generale IMO – International Maritime Organisation – oltre a un confronto tra i Sindaci di città-porto nazionali e internazionali che sarà avviato dal Sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi.
  • Al via Naples Shipping Week, città portuali a confronto “La quinta edizione della Naples Shipping Week – ha detto in apertura Umberto Masucci, presidente del Propeller Club Port of Naples – è frutto della grande passione che anima tutta la squadra pubblica e privata che da un anno lavora per la preparazione di questa settimana. Avremo 40 eventi che declinano il mare e il porto dal punto di vista della storia, della cultura e dell’economia e che testimoniano l’importanza del cluster marittimo napoletano da anni impegnato a rinsaldare il rapporto fra il Porto e la città e restituire slancio ed entusiasmo al nostro scalo”.
  • “La Naples Shipping Week 2022 compie un ulteriore salto di qualità proprio nel giorno di apertura, anche grazie al contributo del CNR IRISS, con la presenza del segretario generale dell’International Maritime Organization, Kitack Lim, del presidente dell’International Chamber of Shipping, Emanuele Grimaldi, dei sindaci di importanti città-porto del Mediterraneo, di studiosi di chiara fama – sottolinea Massimo Clemente, direttore dell’Cnr-Iriss e co-organizzatore del convegno. – Come Istituto di Ricerca su Innovazione e Servizi per lo Sviluppo [IRISS] siamo orgogliosi di aver collaborato con i Propeller Clubs e Clickutility Team, favorendo l’interazione tra il cluster marittimo e la comunità scientifica, con particolare attenzione al tema della rigenerazione urbana nelle aree d’interazione porto-città. A Napoli, dopo l’esito positivo del processo ormai ben avviato per la valorizzazione del Molo San Vincenzo, dobbiamo ampliare la visione e l’azione all’intera area del porto storico affinché, pur rispettandone la funzionalità marittima, diventi un polo di sviluppo culturale e creativo”.
  • Dopo i saluti istituzionali, il convegno è proseguito con il confronto tra i sindaci di città-porto nazionali ed internazionali tra cui Gaetano Manfredi, sindaco di Napoli, che ha sottolineato quanto il porto sia una grande risorsa della città fino ad oggi non completamente utilizzata e, nella visione di una Napoli proiettata nel futuro, c’è anche un porto che sia in grado non solo di creare economia ma anche di rafforzare i rapporti con il resto della città. Una Napoli quindi che si riappropria del proprio mare e del proprio porto; e Marco Bucci, sindaco di Genova che ha evidenziato quanto “Genova ormai da diversi anni ha iniziato un percorso di riavvicinamento con il suo porto. Non esistono più limiti invalicabili tra la città e il suo mare ma, anzi, realtà che convivono sempre di più. In questo senso Il mare è uno scrigno di bellezza, un tesoro di valore inestimabile che bisogna proteggere e salvaguardare, per costruire e lasciare ai nostri figli un mondo migliore di come lo abbiamo trovato”.
  • Naples Shipping Week: protagonista il futuro sostenibile dell’ecosistema mare-costa
  • Il futuro sostenibile dell’ecosistema mare-costa-porto-città-comunità protagonista alla Naples Shipping Week | il nautilus
  • Comune di Napoli – Il Sindaco alla prima giornata della Naples Shipping Week: “Il porto è una grande risorsa da utilizzare”
  • “Il porto è una grande risorsa per la città, una risorsa fino ad oggi non completamente utilizzata. Nella nostra visione di una Napoli proiettata nel futuro c’è anche un porto che sia in grado non solo di creare economia ma di rafforzare anche i rapporti con il resto della città. Una città che finalmente si riappropria del suo mare e del proprio porto”. Lo ha dichiarato il Sindaco Gaetano Manfredi presente alla prima giornata della Naples Shipping Week.
  • Il futuro sostenibile protagonista alla Naples Shipping Week – Ad accogliere il key note speech di Kitack Lim, Segretario Generale dell’International Maritime Organization è stato Nicola Carlone, Ammiraglio Comandante Generale Capitanerie di Porto-Guardia Costiera, che nel complimentarsi con gli organizzatori della NSW per questo momento, rinnovato, di focus sulle tematiche dello shipping, vicine alla Guardia Costiera, ha ringraziato il Segretario Generale di essere riuscito ad accogliere l’invito a partecipare alla manifestazione nonostante un periodo di impegno particolarmente intenso, soprattutto in vista della Giornata Mondiale della Navigazione. “A questo proposito, a nome della Guardia Costiera Italiana – ha sottolineato Carlone – colgo l’occasione anche per riconoscere l’ottimo lavoro svolto recentemente dall’IMO per la ripresa dei traffici mercantili dai porti ucraini e, di conseguenza, per evitare l’interruzione del trasporto di cereali a favore di gran parte della popolazione mondiale. Le attività svolte dall’IMO dall’inizio del conflitto armato in Ucraina sono state immediate e, dai risultati che vediamo oggi, decisive per la realizzazione dei corridoi blu marittimi e, di conseguenza, per il rimpatrio dei marittimi bloccati nei porti ucraini”.
  • Martedì 27 settembre, la mattina sarà dedicata a seminari tecnici in collaborazione con Ordini e associazioni professionali e, novità di questa edizione, la manifestazione si sposterà anche a Salerno e, nel pomeriggio, sbarcherà a Procida, capitale italiana della cultura 2022, e anima della storia della marineria nazionale e internazionale.
  • Come per le passate edizioni, nella giornata di mercoledì 28 sarà dedicata una particolare attenzione ai giovani e agli studenti grazie al coinvolgimento delle Università degli Studi di Napoli Federico II e Parthenope, che da tempo hanno compreso l’importanza di avvicinare i giovani alla risorsa mare. Sempre il 28 settembre, l’attenzione si sposterà sull’importanza del sistema portuale italiano per lo sviluppo economico del Made in Italy e, a seguire, l’AdSP del Mar Tirreno Centrale approfondirà il tema delle ZES – Zone Economiche Speciali.
  • Geopolitica, sostenibilità, innovazione, finanza e fattore umano saranno i macro-temi affrontati dalla XIV edizione di Port&ShippingTech, il Forum internazionale dedicato alle innovazioni tecnologiche per lo sviluppo del sistema logistico e marittimo, Main Conference della NSW, che si svolgerà giovedì 29 e venerdì 30 settembre 2022, al Centro Congressi della Stazione Marittima, in presenza e in live streaming. Tre giorni animati da incontri e aggiornamenti sui temi più attuali del settore che coinvolgeranno i principali stakeholder del cluster marittimo italiano. Per l’occasione sarà presentato anche il 9° Rapporto Annuale programma annuale sui trasporti marittimi e sulla logistica a cura di SRM, il Centro Studi collegato al Gruppo Intesa Sanpaolo.
  • In concomitanza alla NSW, il 30 settembre e il 1° ottobre, sempre alla Stazione Marittima, si svolgerà la X edizione del Forum delle Funzioni di Guardia Costiera del Mediterraneo (MedCGFF), promossa dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera con il supporto della Direzione Marittima della Campania, su mandato e co-finanziato dalla Direzione Generale per gli Affari Marittimi e la Pesca (DG MARE) della Commissione Europea. Il Forum vedrà presenti i vertici delle organizzazioni europee che hanno le funzioni di Guardia Costiera e ospiterà anche la US Coast Guard, la Japan Coast Guard, le agenzie Europee Frontex, Emsa, Efca.

Tra gli altri eventi internazionali, si segnala anche Intermodality Worldwide, il convegno che, per la prima volta in Italia, BIC – Bureau International des Containers organizza insieme al Centro Internazionale Studi Containers (C.I.S.Co.). Il 30 settembre, alla Stazione Marittima, relatori di caratura internazionale si confronteranno sul tema dell’intermodalità, approfondendo i temi del tracciamento della merce e dei contenitori del futuro e della sicurezza, per terminare con un intervento sulle nuove sfide e sulle nuove frontiere, in particolare quelle che si stanno aprendo in Africa.

Come per le passate edizioni, non sono mancate le consuete collaborazioni con gli istituti di ricerca nazionali e locali, gli ordini professionali e le principali associazioni di categoria del cluster – CNR IRISS, RETE, l’ISMed-CNR, SRM – il Centro Studi collegato al Gruppo Intesa Sanpaolo, la Fondazione Anton Dohrn, CUGRI, Istituto Superiore Statale “F. Caracciolo – G. Da Procida”, Propeller Port of Salerno, Università degli Studi del Sannio – Benevento, Gruppo Giovani Federagenti, Fedespedi Giovani, Gruppo Giovani Armatori, YoungShip Italia, RAM, MAR.TE, il Blue Italian Growth, la Lega Navale Italiana, , l’Unione Industriali Napoli, l’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli, e molti altri – da sempre protagonisti del calendario di eventi della settimana.

La NAPLES SHIPPING WEEK nasce grazie alla partnership instaurata tra il Propeller Club Port of Naples che aggrega tutti i principali rappresentanti del Cluster marittimo e ClickutilityTeam società leader nazionale nell’organizzazione di eventi B2B. La scorsa edizione (ottobre 2020) ha visto la partecipazione in presenza e in live streaming di oltre 6.000 persone e sono stati circa 200.000 gli utenti raggiunti dalle piattaforme e dai canali di comunicazione Naples Shipping Week

Marina Militare: nave Palinuro alla “NAPLES SHIPPING WEEK” La Marina Militare sarà presente a Napoli nell’ambito della manifestazione NAPLES SHIPPING WEEK 2022 con una serie di attività culturali e promozionali, sia a terra che a bordo di Nave Palinuro.

Giunto quest’anno alla quinta edizione, l’evento realizzato da Propeller Club Port of Naples e Clickutility Team, sarà caratterizzato da una serie di conferenze e incontri aperti all’intera community dello shipping internazionale a cui contribuiranno relatori di grande prestigio provenienti dal mondo imprenditoriale, scientifico ed accademico, con l’intento di confermare il ruolo chiave dell’Italia nello sviluppo del cluster e del commercio marittimo del mare nostrum. Un’ottima occasione per sottolineare il ruolo fondamentale della Marina Militare nel contribuire alla sicurezza della collettività nazionale, alla stabilità internazionale e alla promozione del “Sistema Paese”. Attraverso l’uso dello strumento aeronavale, la Forza Armata garantisce presenza, sorveglianza, deterrenza e contrasto alle attività illecite, in supporto e coordinamento con il cluster mercantile nazionale. Valori e azioni ancora più significativi se inquadrati nel millennio appena iniziato, caratterizzato dalla “crescita blu” e dalla forte vocazione marittima del Paese che vede nel mare una risorsa per la crescita commerciale, occupazionale e tecnologica.

In occasione dell’evento saranno svolte numerose conferenze alle quali parteciperanno rappresentanti della Forza Armata sui temi “Flotta verde – L’iniziativa della MM per la riduzione dell’impatto ambientale delle navi” e “Sintesi dei principali futuri programmi navali: iniziative tecnologiche e sfide correlate” secondo il programma di dettaglio riportato nel palinsesto del NSW 2022.

Nave Palinuro accompagnerà, con una breve navigazione, gli allievi più meritevoli dell’Istituto Caracciolo che verranno premiati il 27 settembre nell’ambito dell’incontro con gli armatori presso l’Aula consiliare del Comune di Procida “Vittorio Parascandola”.

  • Sarà possibile, per la cittadinanza e per le scolaresche, visitare Nave Palinuro nei giorni di seguito indicati:
  • Mercoledì 28 settembre (visite cittadinanza) dalle 16:00 alle 18:00
  • Giovedì 29 settembre (visite cittadinanza) dalle 09:00 alle 12:00;
  • Venerdì 30 settembre (visite cittadinanza) dalle 09:00 alle 12:00;
  • Venerdì 30 settembre (visite cittadinanza) dalle 16:00 alle 19:00.
Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...